Venerdì 3 dicembre 2021 alle ore 17.30 nella Biblioteca Civica “Prospero Rendella”

Il Polo Liceale “G. Galilei – M. Curie” con i Docenti e gli Studenti nel progetto di riallestimento dei ricoveri antiaereo di Piazza Vittorio Emanuele e nell’accompagnamento nelle gallerie scavate nel tufo a protezione dei bombardamenti con immagini, testimonianze, ricerca storica e accompagnamento nel viaggio del tempo.

Un lavoro di ricerca, studio e riqualificazione che riporta, grazie alla volontà e all’impegno dell’Amministrazione Comunale di Monopoli e all’Assessorato alla Cultura e Istruzione, il Polo Liceale nelle gallerie scavate nel tufo a protezione dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, al fine di riaprire questo importante spazio della storia e della memoria della Città di Monopoli.

Ad introdurre una serie di incontri e momenti culturali che porteranno alla riapertura dei rifugi antiaereo, venerdì 3 dicembre 2021, alle ore 17.30, nella Biblioteca Civica “Prospero Rendella” Monopoli, il prof. Martino Cazzorla, Dirigente Scolastico del Polo Liceale “Galilei – Curie” terrà un incontro sul tema “I rifugi e la protezione antiaerea a Monopoli dal 1939 al 1944”.

I lavori per la costruzione dei ricoveri antiaereo pubblici sotto la piazza Vittorio Emanuele furono progettati ed in parte realizzati fra il 1942 ed il 1943, di fatto a guerra ormai finita. Il progetto venne affidato all’ingegnere capo del Comune, Angelo Brescia che presentò, il 15 dicembre 1942 una “Relazione sui progetti dei ricoveri antiaerei pubblici” corredata da apposite tavole grafiche. La relazione fa una sorta di mappatura dei ricoveri pubblici esistenti, compresa la Galleria del Torrente Ferraricchio e le Grotte Menga.

Occorreva infatti dare protezione 35mila cittadini all’interno di ricoveri “alla prova”, perché ricavati in roccia naturale. La capienza che si riesce a soddisfare ‘ di 6.500 persone e i rifugi sono dunque utili per ospitare solo gli abitanti dei quartieri nord-ovest e sud-ovest dell’abitato, mentre la restante parte della, popolazione, pari a 28mila abitanti è priva di rifugi.

Per ovviare a tale situazione il progettista presenta due progetti: una Galleria sotto piazza Vittorio Emanuele, come ricovero alla prova e alcuni ricoveri tubolari, da realizzare nel vecchio abitato della città. Il primo progetto sotto piazza Vittorio Emanuele, del dicembre 1942, prevede un’unica galleria rettilinea posta in diagonale, con ingressi alle estremità dei due rettangoli, utilizzando le preesistenti cisterne come sbocchi in superficie di aereazione.

L’ing. Brescia rileva come la piazza misuri circa metriquadri 15.000 e sotto di essa, in punti diametralmente opposti, sono ubicate due antiche cisterne “ricavate interamente nella viva roccia, a forma di imbuto, profonde dal livello stradale metri 8,55”.

Il progetto prevede infatti una galleria lunga m.160 x 2 x 3, scavata nella viva roccia, alla profondità di m.5 dal livello stradale, che attraversa diagonalmente tutta la piazza ed è collegata per mezzo di due altre gallerie alle due cisterne preesistenti. L’accesso ai ricoveri è previsto negli angoli opposti della piazza, con scale dotate di rampe larghe m. 1,50.

L’aereazione è prevista, oltre che dagli ingressi, anche attraverso due boccagli di m. 0,60 x 0,60 delle due cisterne. La protezione delle cisterne sarà garantita da una cuffia conica di calcestruzzo di m. 2,10 x 1,50, munita di feritoie.

Potrebbe interessarti...

Dal 27 aprile riaprono al pubblico le sale della B... L’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Rosanna Perricci e la Biblioteca civica “Prospero Rendella” comunicano che in seguito all'entrata in zona arancione della Regione Puglia, la Rendella riapre l’accesso alle sale per studio e consultazione esclusivamente su prenotazione a partire da martedì 27 aprile, osservando il seguente orario di...
PhEST – Festival internazionale di fotografi... Giunto alla settima edizione, PhEST - See Beyond the Sea, Festival internazionale di fotografia e arte, si conferma un luogo di scambio culturale all’insegna della fotografia ma anche dell’arte, della musica, del cinema e delle infinite contaminazioni che, dal centro di Monopoli, della Puglia e del Mediterraneo, volge il suo sguardo verso un orizzo...
MAF – Life and Visual Experience 1-20 agosto 2017 Mondopolitani Art Fest – Life and Visual Experience Centro Storico Videomapping, concerti ed esperienze visive di videomapping sono il fulcro del Festival organizzato dall’associazione culturale Mondopolitani. Per il quinto anno consecutivo il centro storico, con le sue piazze e i suoi vicoli, si riempie di energia ed even...
Studio Azzurro con ‘Meditazioni Mediterraneo’ nell... Meditazioni Mediterraneo - Studio Azzurro. Think Tank (ex deposito carburanti) - Monopoli Ingresso gratuito - la mostra sarà visitabile fino al 16 gennaio 2022 Orari: - dal mercoledì al venerdì dalle 16.30 alle 20.30 - sabato e domenica dalle 9 alle 13 e dalle 16.30 alle 20.30   Venerdì 15 ottobre 2021 alle ore 19 lo spazio Th...