IL CASTELLO DI SANTO STEFANO

Proprio lungo la via Traiana, a solo tre chilometri dalla zona urbana, affacciandosi su due suggestiva cale e prossimo ad una “lama” ricca di vegetazione, ammirerai l’incanto dell’abbazia Benedettina di Santo Stefano. Giunto qui potrai godere di un’esperienza di viaggio legata alla visione di uno straordinario paesaggio e di un altro importante monumento locale conosciuto a livello internazionale.

Posizione
A sud di Monopoli

Tempo d’arrivo
10 min dal centro

Mezzo
Auto o bici

Sorto su di uno sperone di roccia in passato noto come emporio romano dal nome di “Turris Paola”, questo complesso fu innalzato da monaci benedettini, mentre successivamente venne trasformato in ospedale dell’Ordine Gerosolimitano. Sul finire del XIV secolo passò nelle mani dei Cavalieri di Malta che lo governarono fino all’inizio del secolo scorso come feudo. Privatizzato ai tempi di Gioacchino Murat, il bene culturale è oggi di proprietà di un privato. L’attestazione in loco di uno scriptorium medievale conferma l’alto livello culturale che esisteva nell’abbazia sin dal XII sec. Nei secoli XVIII e XIX, la zona circostante venne inglobata nel Capitolo della Cattedrale di Monopoli. Nel XVIII secolo il porto di S. Stefano di Monopoli aveva anche una vigorosa attività mercantile come si coglie anche da un dipinto di Filippo Hachert del 1790, oggi nel Museo S. Martino di Napoli. L’abbazia ha anche un fossato e la cinta, il mastio e le caditoie. In passato l’ingresso doveva essere munito di un ponte levatoio, di un corpo di guardia e un cammino di ronda. A nord vi sono resti del portale dell’antica chiesa di stile romanico. Fondata alla fine del XI secolo, si racconta che la basilica venne utilizzata per ospitare le reliquie di san Nicola rubate al santuario di Mira, allo scopo di metterle al riparo dagli infedeli. Le reliquie furono affidate al frate benedettino Elia, che ottenne in concessione dal re normanno, Ruggero Borsa, l’area del palazzo del Catapanato, provincia dell’Impero Bizantino. Inizia così nel 1087 l’edificazione della nuova costruzione, consacrata da Urbano II nel 1089. Per secoli la basilica rappresentò la porta tra l’Occidente cristiano e la spiritualità orientale e fu qui che papa Urbano II raccolse nel 1098 il Concilio Ecumenico. Sull’altare maggiore vi era un polittico dipinto su tavola alla “maniera di Lorenzo Veneziano”. Quest’ultimo attualmente è nel Museo di Stato di Boston. SI tratta di una grande opera divisa in tre parti con sette pannelli che raffigurano al centro la Madonna di Costantinopoli col Bambino con vari Santi ai lati. Si ricorda ancora che tra XII al XIV secolo l’abbazia diventa sede del monastero dei Benedettini che la battezzano con il nome odierno per la presenza delle reliquie del Santo, poi trasferite a Putignano. Nel corso degli anni l’abbazia ha subito variazioni, rifacimenti e restauri. Essa venne costruita su di una piccola isola per cui è circondata da tre lati dal mare. La sua pianta rettangolare presenta al centro un cortile e intorno si trovano vari ambienti utilizzati un tempo come dimore dei coloni o per altri usi. Al centro del cortile v’è un interessante pozzo antico.

Eventi a Monopoli

I rifugi antiaerei riaprono a dicembre
24 Novembre 2022

In occasione del periodo festivo, riaprono i Rifugi Antiaerei in Piazza Vittorio Emanuele II. Tre domeniche a dicembre per scoprire le…

Leggi tutto
The Stand: la mostra collettiva di Doppelgaenger al Castello Carlo V dal 2 dicembre
4 Novembre 2022

Il 2 dicembre 2022 alle ore 18 la galleria Doppelgaenger inaugura la mostra collettiva The Stand al Castello Carlo V di…

Leggi tutto
Via alla 43esima stagione di Amici della Musica “Orazio Fiume”
3 Novembre 2022

Via alla 43esima stagione concertistica dell’Associazione “Amici della Musica Orazio Fiume” di Monopoli, storica realtà che anima le stagioni culturali della…

Leggi tutto
“Prospero Young”: dieci appuntamenti dal 10 al 12 novembre
2 Novembre 2022

Sarà totalmente dedicata ai giovani la quinta edizione della versione autunnale di “Prospero Fest” e per l’occasione si trasforma in “Prospero…

Leggi tutto
ApuliAntiqua – Early Music Festival
29 Ottobre 2022

Valorizzare e diffondere la musica classica con particolare riferimento alla musica antica dei secoli XVII-XVIII. Ma allo stesso tempo valorizzare i…

Leggi tutto
Nichi Vendola in “Quanto resta della notte”
28 Ottobre 2022

Sabato 26 novembre 2022 alle ore 20,30 Nichi Vendola sarà al Teatro Radar di Monopoli con il suo nuovo spettacolo “Quanto…

Leggi tutto