Dopo due anni di assenza a causa della pandemia, la Città di Monopoli in sinergia con l’Associazione Operatori Centro Storico organizza “La Festa dei Falò – Fuochi nei Chiassi e Sfizi Antichi”, nel segno della tradizione, con musica popolare, giochi e laboratori per bambini, zeppole e tanto divertimento.

Da sempre, infatti, Monopoli celebra il Santo Falegname con l’accensione di cataste di legna, che simboleggiano il passaggio dall’inverno alla primavera, secondo un rito di origine pagana che brucia il vecchio per far spazio al nuovo. Una tradizione che affonda le sue origini nella notte dei tempi, divenuta una festa popolare acclarata e acclamata dalla gente, dalle famiglie del borgo antico che ogni anno si ritrovavano attorno ad un piccolo fuoco acceso nelle piazze, nei chiassi o nei vicoli per condividere un momento di festa tra canti e balli popolari, accompagnati dal profumo dei ceci arrostiti sui carboni ardenti. 

CENTRO STORICO – Sabato 19 marzo dalle ore 19 accensione dei 12 falò per le vie del centro storico di Monopoli con musica ed animazione nel segno della tradizione. I falò saranno localizzati in Largo Plebiscito, Via Cavaliere, Largo San Salvatore, Piazza Garibaldi, Piazza Palmieri, Largo Castello, Largo Santa Maria, Largo San Giovanni, Porta Vecchia, Largo Vescovado, Via Perrini e Vico Alba. 

La serata sarà allietata dalle live band in Largo Castello (Gaetano Tasselli e La La Band) e a Palazzo Martinelli (Gruppo Tammorra Felice) e dal “balcoscenico”, cioè con le band sui balconi, di via Garibaldi, via Porto, via Comes, Largo Porta Vecchia e Largo San Giovanni. E, poi, gli spettacoli itineranti con Vaga Band, sbandieratori, tamburi, giocolieri, trampolieri, mangiafuoco, serpenti e animazione per bambini

CONTRADE  Sono previsti due falò tradizionali nelle contrade Cozzana e L’Assunta.

«Quella del 19 marzo è una tradizione che nel 2020 abbiamo dovuto sospendere per la pandemia. L’iniziativa ritorna quest’anno dopo tre anni quale segno di speranza: si accendono grandi fuochi con l’obiettivo di allontanare la stagione rigida e fredda, dando il benvenuto ad una primavera prospera. L’Amministrazione Comunale ha voluto contribuire al mantenimento di questa antica tradizione in sinergia ma anche con tutti gli operatori del centro storico e la Pro Loco “Perla di Puglia», afferma il Sindaco di Monopoli Angelo Annese. 

«Nonostante lo stop degli ultimi anni, quella dei falò è una tradizione che non si è mai sopita e che quest’anno vogliamo far rivivere. Non solo falò ma anche balli e canti per dare avvio a quella ripartenza che tanto attendiamo. Una manifestazione che si svolge in sinergia con le realtà del nostro territorio che stanno dando il massimo per dare il benvenuto alla primavera e dare avvio simbolicamente alla stagione turistica», sottolinea l’Assessore al Turismo Cristian Iaia.

Potrebbe interessarti...

I “Neptune Gladiators” di Martinello sbarcano a Mo... Il 6 settembre ’17 inaugurata alla presenza dell’Amministrazione Comunale Una grande soddisfazione per una intera comunità. La mostra “Neptune Gladiators” di Piero Martinello., già in programma al “Phest” di Monopoli nell’edizione del 2016, è approdata all’aeroporto di Monaco di Baviera. L’inaugurazione è avvenuta il 6 settembre ’17, alla  pr...
Natale a Monopoli: la favola del Grinch ispira le ... La Magia del Natale a Monopoli si accende anche quest’anno di un inedito spettacolo di luci e colori nell’area portuale. Per il terzo anno consecutivo Engie Servizi SpA, multinazionale leader nel settore energetico, rinnova la partnership con la Città di Monopoli e trasforma le facciate dei palazzi storici e delle architetture che costeggiano il Mo...
Panorama Monopoli: una mostra diffusa a cura di Vi... ITALICS, il primo consorzio in Italia che riunisce oltre sessanta tra le più autorevoli gallerie d’arte antica, moderna e contemporanea attive su tutta la Penisola, presenta da giovedì 1 a domenica 4 settembre 2022 a Monopoli (Bari), la seconda edizione della mostra diffusa “Panorama” a cura di Vincenzo de Bellis, direttore associato e curatore per...